Diventare un trader professionista

0
1078

In finanza, un trader è un operatore finanziario che effettua compravendita di strumenti finanziari, quali azioni, obbligazioni, e derivati sulle varie borse valori e su altri mercati mobiliari in nome proprio.
Un trader effettua anche scelte autonome basandosi su strumenti di analisi a differenza del broker. Un’altra differenza rispetto all’agente di cambio è che i traders professionisti effettuano quasi sempre operazioni di scalping, cioè di compravendita di titoli nel giro di meno di un minuto.

I traders possono essere:

-Professionisti;
-Piccoli investitori;
-Speculatori che effettuano speculazioni sugli strumenti finanziari.

Per diventare trader bisogna dar prova di analisi ed essere molto rigorosi. Un professionista in questo settore passa in effetti la maggior parte del suo tempo nell’interpretazione delle tendenze e nell’analisi dei diversi mercati. Trarrà il massimo profitto dalle opportunità che gli eventi economici offrono. Diventare trader vuol dunque necessariamente significare essere al corrente dell’attualità finanziaria.

I traders o anche i “golden boy” lavorano generalmente per le grandi banche (per gestire i capitali di queste ultime), all’interno di società di trading (specializzate nella gestione delle azioni) o anche per grandi imprese per i rischi di variazione delle valute.

Innanzitutto per diventare dei bravi traders dovete avere e/o curare le seguenti caratteristiche:

• Una completa padronanza dell’inglese perché il trading si effettua sui mercati internazionali e l’inglese è la lingua utilizzata sull’insieme di questi mercati;

• Conoscere nel dettaglio il funzionamento dei diversi mercati finanziari e borsistici per essere capaci di analizzare i dati e di speculare sui futuri movimenti;

• Anticipare e soprattutto gestire al meglio le proprie emozioni. Poichè lo stress è il peggior nemico dei traders, bisogna necessariamente conservare la propria calma per non commettere errori

• Infine, il trader deve avere una capacità di anticipazione significativa ed essere capace di agire rapidamente sui mercati per profittare delle opportunità di guadagno a tempo.

Per cominciare a farvi le vostre esperienze come traders, potete cominciare a trattare sul mercato delle valute attraverso un software di trading proposto da dei broker e chiamato “piattaforma di trading on line”. Potrete quindi cominciare ad imparare le basi del mestiere scambiando valute, oro o anche petrolio.
Questo perché i mercati finanziari sono da un po’ di tempo accessibili a tutti e permettono quindi ai privati di profittare anche loro dei vantaggi sui plusvalori delle azioni, indici, valute o altri attivi. 

Per iniziare, il mercato ideale rimane il mercato delle valute o Forex, che permette di concentrarsi al principio su una sola gamma di attivi e di realizzare dei profitti significativi soprattutto grazie all’effetto leva.
Al contrario di quello che si potrebbe pensare non è sufficiente seguire un semplice corso come trader finanziario (esiste anche un percorso più specificatamente dedicato al settore bancario, sportivo e dell’energia), per mettersi all’opera e soprattutto non si diventa ricchi in breve tempo, ma solo se si adotta una strategia attenta e cii si pongono obiettivi a medio e lungo termine.

Lo scopo principale di chi fa trading in modo professionale, è quello di realizzare sempre il miglior guadagno possibile; ma non sempre questo è possibile, con operazioni del genere non sempre si guadagna, perciò il secondo obiettivo del professionista è quello di monitorare l’andamento del mercato senza tuttavia esserne ossessionati. Non serve restare incollati al monitor per seguire i mercati, l’importante è seguire il proprio mercato e i risultati sul medio e lungo termine.

Terzo obiettivo di questo profilo è l’impegno costante e rigoroso, l’uso degli strumenti e delle piattaforme adatte, nonché la conoscenza dei fondamentali del trading.

Guadagnare e diventare ricchi con il trading e speculando sui mercati è possibile, ma non immediato.
Il primo passo per diventare trader è sicuramente quello nozionistico. Dovete avere quanto meno una infarinatura generale di alcune materie come: analisi tecnica dei mercati, regole dei mercati, Money Management, macro e micro-economica, strumenti come opzioni binarie, etf, certificates ec. Passando questa prima fase preliminare, bisogna trovare un ottimo broker. E’ una scelta fondamentale per poter investire ad esempio nel mercato della valuta estera ed in tutti gli altri mercati.

Una volta entrati nel canale che avete scelto, mettetevi in testa il vostro obiettivo. Lo scopo di ogni trader è sicuramente quello di guadagnare il più possibile, ma tenete presente che per ogni rischio che correte potrete anche perdere. Per guadagnare bene e in modo più sicuro possibile bisogna individuare quale sarà il reale andamento del mercato per un dato bene.

LEAVE A REPLY